mercoledì 8 dicembre 2010

Un voto contrario alla centrale di Russi

Le centrali elettriche a biomasse costruite o solo proposte nella provincia di Ravenna hanno portato una certa dose di confusione nelle varie forze politiche del territorio. Ognuno, di volta in volta, sembra votare, nei rispettivi Consigli Comunali, più per motivi legati all'appartenenza politica o all'opportunità di cavalcare una protesta, piuttosto che in conseguenza di una posizione decisa e chiara.

Gli ultimi a mischiare le carte sono stati i consiglieri della Lega Nord che hanno presentato in Consiglio Regionale e nei vari Consigli Comunali un Ordine del Giorno contro la centrale di Russi.

In attesa che anche il Consiglio Comunale di Lugo si esprima, notiamo ancora una volta le posizioni più disparate. Si va dalla Lega Nord proponente l'Ordine de Giorno che esprime una netta contrarietà, alla strana posizione del PdL che è contrario alla centrale, ma nelle stesso tempo favorevole. In particolare il PdL chiede che il progetto non venga approvato, ma venga modificato, in modo che la centrale venga costruita in un sito più lontano dai centri abitati e vengano coinvolti di più gli agricoltori locali, per dare un contributo alla crescita del territorio. Ricordiamo che quando presentammo noi un Ordine del Giorno contro la centrale a biomasse Unigrà di Lavezzola, che al territorio non porta nulla, visto che le biomasse provengono dal sudest asiatico, il PdL lughese corse in soccorso del PD a sostegno della centrale. Chissà quali nuove consapevolezze sono maturate in seno seno al centrodestra locale?

Comunque, a prescindere dal soggetto che presenta questo Ordine del Giorno, noi esprimiamo la nostra contrarietà alla centrale di Russi, una centrale che, purtroppo, come per la maggior parte delle altre proposte e/o costruite in zona, utilizza prodotti appositamente coltivati per essere bruciati, sottraendo terreni e risorse che l'agricoltura dovrebbe dedicare all'alimentazione, oltre che andando a peggiorare la qualità dell'aria.

Crediamo che un voto ragionevole sia un voto contrario alla centrale di Russi.

Vedremo come si esprimeranno le forze che siedono in Consiglio e, soprattutto, come giustificheranno le loro posizioni.

Gabriele Serantoni


Verdi Lugo – Costituente Ecologista

2 commenti:

  1. Gian Luca Baldrati8 dicembre 2010 16:13

    Per la cronaca, quando presentammo come Verdi, un Ordine del Giorno in cui si chiedeva che il Comune di Lugo prendesse una posizione contraria alla centrale a biomasse Unigrà di Lavezzola, i risultati furono i seguenti.
    Voti a favore (dell'Ordine del Giorno, quindi contro la centrale): Verdi, Rifondazione Comunista
    Voti contro: DS, Margherita, Forza Italia, UDC, Alleanza Nazionale, Gruppo misto (ex-Lega Nord)
    Astenuti: nessuno

    Come risposta, contemporaneamente i DS presentarono un altro Ordine del Giorno favorevole alla centrale. I risultati di questa seconda votazione furono i seguenti.
    Voti a favore (quindi pro centrale): DS, Margherita, Forza Italia, UDC, Alleanza Nazionale, Gruppo misto (ex-Lega Nord)
    Voti contro: Verdi
    Astenuti: Rifondazione Comunista

    Vediamo questa volta come andrà a finire.

    RispondiElimina
  2. Immigration Adisory Service...

    [...]below you'll find the link to some sites that we think you should visit[...]...

    RispondiElimina