martedì 29 luglio 2014

Il Sindaco della motosega

1Il neosindaco di Lugo, Davide Ranalli, appena insediato, ha dato il via alle motoseghe

Tutto iniziò nel dicembre del 2013 con i primi abbattimenti degli alberi di Viale Manzoni di Lugo. Si diceva che erano malati e pericolosi in caso di nevicate. Non si pensò, piuttosto, a potarli e a fare manutenzione. Allora il Sindaco era Raffaele Cortesi e l'Assessore all'Ambiente Fiorenzo Baldini, due soggetti per i quali la tutela del verde pubblico non era certo una priorità.
Davide Ranalli, invece, il nuovo giovane Sindaco di Lugo, doveva essere una Sindaco che doveva dare un taglio col passato.
I primi giorni del nuovo governo della città, però, non si può dire che siano stati incoraggianti. Ranalli e il nuovo Assessore all'Ambiente Fabrizio Casamento hanno ben pensato di scatenare le motoseghe comunali riprendendo ad abbattere dove aveva iniziato la vecchia amministrazione, Viale Manzoni, quello che era uno dei viali alberati più belli di Lugo.
2Questa volta le scuse sono due: la prima, come sempre, è che gli alberi sono malati, mentre la seconda è che è necessario rifare le reti idrica e fognaria, danneggiate proprio dalle radici degli alberi.
I tanti cittadini che hanno assistito agli abbattimenti hanno potuto notare con rammarico che gli alberi di Viale Manzoni, seppur non in ottime condizioni, non sembravano poi così malati come da mesi affermano l'amministrazione uscente e quella attuale.
Si pone, però, un altro problema. Oggi il Comune spenderà soldi pubblici per abbattere alberature maestose vecchie di decenni, spenderà per rifare le fognature e spenderà, si presume, per mettere a dimora nuovi alberi, se non si vuole trasformare un viale alberato in un deserto. Nuovi alberi che non potranno mai compensare quelli abbattuti. E fra 10-15 anni, quando le nuove alberature avranno danneggiato le nuove fognature, si ricomincerà con le motoseghe? E se invece, per una volta, si tentasse qualcosa di diverso? Perché non fare le fognature al centro della strada, salvando gli alberi esistenti? Certo, verrebbe a costare di più, ma anche abbattere e ripiantare alberi e rifare fognature rappresenta un inutile costo.
Ci chiediamo, infine, il Comune, con questo intervento, rispetta il Regolamento del verde pubblico e privato?

3 commenti:

  1. E non dimentichiamo l'assurdità dei lavori del parcheggio della Coop su Via Brignani e via Pescantini o la pista per motori nel parco di Via Rivali San Bartolomeo.
    Vogliono che Lugo diventi un deserto di asfalto e cemento?

    RispondiElimina
  2. Già avevano iniziato a tagliare in dicembre e ci si era accorti che poi così malati non erano! Non contenti ricominciano? Ma chi li ha votati questi?

    RispondiElimina
  3. Giacomo Foschini30 luglio 2014 09:57

    E' uno scempio cui i cittadini dovrebbero ribellarsi

    RispondiElimina